Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Procure

Il Consolato Generale è autorizzato ad emettere procure esclusivamente per chi è in possesso della cittadinanza italiana.

Se non si è in possesso della cittadinanza italiana, è possibile ottenere una procura da un libero professionista privato. Per una lista di legali di fiducia del Consolato Generale clicca qui.

Le procure si dividono in due categorie:

  • Procure generali: con questi atti l’interessato affida al rappresentante la gestione di tutti i suoi affari, sia presenti sia futuri. La procura generale NON ha scadenza
  • Procure speciali: con questi atti l’interessato affida al rappresentante la gestione di una parte dei suoi affari. La procura speciale cessa di avere efficacia nel momento in cui l’incarico particolare per il quale è stata rilasciata si conclude; tale incarico deve essere specificato.

Per richiedere una procura è necessario:

  1. Compilare il modulo online cliccando qui. Nel modulo vanno inserite le generalità complete del mandante e del procuratore e, nel caso di procura speciale, allegata la bozza dell’atto preparata dal proprio avvocato / notaio in Italia in formato editabile WORD. La bozza della procura speciale è fondamentale in quanto, in assenza, non è possibile procedere alla stesura della stessa
  2. Prenotare un appuntamento sul portale online Prenot@mi (“Servizi Consolari”)
  3. Presentarsi all’appuntamento con il proprio passaporto italiano o carta d’identità

Le tariffe per le procure sono pagabili con carta di debito / credito. Per l’importo aggiornato cliccare qui.