Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Assistenza economica

 

Assistenza economica

Il Consolato Generale d'Italia può fornire una limitata assistenza economica ai cittadini italiani residenti e di passaggio all'estero attraverso sussidi e prestiti.

Sussidi

Al fine di ottenere un sussidio, i cittadini italiani che risiedono all'estero devono dimostrare di trovarsi in stato di bisogno e di insufficienza di mezzi propri per farvi fronte. A tal fine può essere loro richiesto di mostrare copia di dichiarazioni dei redditi e altre imposte, ricevute di pensioni o sussidi forniti dalle Autorità locali, ricevute di spese mediche e farmaceutiche, estratti conto, ecc.

Una visita domiciliare potrebbe inoltre essere necessaria al fine di verificare lo stato di bisogno.

I sussidi hanno un carattere eccezionale, dipendendo da una condizione di bisogno che può essere soggetta a mutamento.

Prestiti

Agli italiani di passaggio non residenti in questa circoscrizione consolare, che vengono a trovarsi in uno stato di occasionale necessità, possono essere concessi dei prestiti. Prima di accordare il prestito, il Consolato Generale richiederà agli eventuali familiari in Italia tenuti per legge a fornire assistenza economica ai loro congiunti, di inviare la somma richiesta, a meno che non siano anche essi indigenti (la loro condizione può essere verificata tramite una visita domiciliare da parte di incaricati della locale Questura).  


Autore:

RM

149