Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID-19 (CORONAVIRUS) - AGGIORNAMENTI E INFO PER CHI VIAGGIA

Data:

16/03/2021


COVID-19 (CORONAVIRUS) - AGGIORNAMENTI E INFO PER CHI VIAGGIA

 Aggiornamento 20/04/2021

INGRESSO O RIMPATRIO IN ITALIA

Le misure introdotte dal Governo italiano per fronteggiare l’emergenza COVID-19 e relative anche alle modalità di ingresso nel Paese (ultime disposizioni contenute nell'ordinanza del Ministero della Salute del 16 aprile 2021) rimangono tuttora valide.

L’Australia è attualmente inclusa in una lista di Paesi dai quali si può fare ingresso in Italia per alcuni motivi specifici (rimpatrio, residenza, lavoro, studio, ricongiungimento familiare, emergenze, ecc...) se non si ha soggiornato in altri Paesi nei 14 giorni antecedenti. 

In caso di possesso di cittadinanza australiana o visto di residenza permanente australiano, si dovrà tuttavia preventivamente ottenere un permesso per lasciare il Paese dal Governo australiano (si veda sotto) anche se cittadini italiani.

Per tutti coloro che fanno ingresso in Italia con provenienza dall’Australia (anche attraverso scali tecnici intermedi), è obbligatorio:

  • Sottoporsi a tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia e il cui risultato sia negativo
  • Compilare un modulo di localizzazione dei passeggeri digitale (clicca qui) o, in caso di impedimenti tecnologici, stampare e compilare un’autodichiarazione prima della partenza
  • Comunicare il proprio arrivo in Italia al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria competente per territorio (clicca qui)
  • Sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 10 giorni
  • Sottoporsi al termine dell’isolamento di 10 giorni ad un ulteriore tampone molecolare o antigenico

All'arrivo in Italia, NON è consentito utilizzare mezzi pubblici per giungere alla propria destinazione finale ma solo taxi o mezzi privati. È consentito utilizzare scali aeroportuali intermedi italiani o stranieri solo se non ci si allontana dalle aree dedicate ai transiti.  

Al momento, le uniche compagnie aeree ancora operativa da Melbourne per tratte verso l’Italia sono la Qatar Airways, la Emirates e la Etihad Airways.

Per evitare spiacevoli inconvenienti durante il viaggio, si consiglia vivamente prima della partenza di contattare la propria compagnia aerea per verificare eventuali cancellazioni e/o restrizioni all’imbarco, in quanto la situazione è in continua evoluzione.

DOPPI CITTADINI ITALO-AUSTRALIANI E POSSESSORI VISTO DI RESIDENZA PERMANENTE AUSTRALIANO

In aggiunta a quanto detto sopra, in caso di cittadinanza australiana o possesso di visto di residenza permanente australiano, sarà necessario richiedere un permesso speciale di uscita al Governo australiano anche se si viaggia con il proprio passaporto italiano e, qualora approvato, sottoporsi ad isolamento per 14 giorni all'eventuale rientro in Australia.

Per maggiori informazioni è possibile consultare le direttive impartite dal Department of Home Affairs australiano cliccando qui.

Per ulteriori approfondimenti, informazioni su viaggi e rientro in Italia e per scaricare la app ufficiale Immuni, è possibile cliccare sulle immagini alla destra di questa pagina.

INGRESSO IN AUSTRALIA

L’ingresso in Australia è al momento consentito solo ai cittadini australiani, residenti permanenti in Australia, cittadini neozelandesi abitualmente residenti in Australia e componenti del nucleo familiare di cittadini australiani o residenti permanenti australiani.

Ai cittadini stranieri è consentito l’ingresso in specifici e limitati casi e comunque solo previa autorizzazione del Governo Australiano. Per ulteriori informazioni e per fare domanda di ingresso è possibile consultare la pagina del Department of Home Affairs australiano cliccando qui.

All’ingresso in Australia è obbligatorio esibire COVID test negativo da effettuare entro le 72 ore prima della partenza. La disposizione si applicha a tutti i viaggiatori, anche se vaccinati, che abbiano almeno 5 anni d'età e il risultato deve essere tradotto in inglese e "preferibilmente" in formato cartaceo. Una volta arrivati in australia, anche in caso di test negativo, è obbligatorio sottoporsi ad isolamento di 14 giorni in strutture indicate dal Governo australiano. 

ESTENSIONE VALIDITÀ DOCUMENTI PER EMERGENZA COVID-19

ESTENSIONE VALIDITÀ PATENTE DI GUIDA ITALIANA

La validità delle patenti di guida italiane scadute fra il 1 febbraio e 31 agosto 2020 è automaticamente estesa per un periodo di 7 mesi dalla data di scadenza anche ai fini della guida in Australia.

Per potere guidare in Australia, sarà necessario stampare e portare con se’ copia dell’apposita dichiarazione rilasciata dalla nostra Ambasciata.


Autore:

RM

252